Paella alla Sposadelvento

Brief

La Sposadelvento reinterpreta un classico della cucina spagnola: la paella

La ricetta 

Occorrente: pentola per la paella, cucchiaio di legno, coltello, tagliere, bilancia
Ingredienti x 4 persone

300 g di riso per risotti
400 g di carne di pollo (meglio se le cosce)
250 g di cozze
250 g di calamari
1,5l di brodo 
200g di piselli
1 cipolla
1 peperone giallo carnoso
400 ml di passata di pomodoro
2 spicchi d’aglio
3-4 peperoncini
1 cucchiaio di paprika dolce
7-8 cucchiai di olio
2-3 pistilli di zafferano
sale
Procedimento

Per la paella ognuno ha la sua ricetta. E questo è forse l’aspetto più divertente e più piacevole della ricetta, perché persino in Spagna, nella stessa città, non mangerete mai una paella identica ad un’altra. Come mai? Perché trattandosi di una ricetta della tradizione popolare, molto dipende da quello che si aveva in casa o che ci si poteva permettere di comprare/utilizzare.
C’è chi aggiunge il chorizo, chi la carne di coniglio, chi mette i gamberoni, chi i fagiolini, chi sfuma col vino bianco, chi no…insomma diventa un esperimento anche darsi alle varianti..
E questa, senza particolari pretese di originalità o bontà, è la reinterpretazione della Sposadelvento.
;-)
Quest’anno a Madrid ne ho assaggiate talmente tante che per un po’ mi sono dovuta disintossicare..fino a quando mi sono detta che avrei voluto provare la mia, di paella.

Si comincia affettando sottilmente aglio e cipolla. 
Poi si lava il peperone e lo si taglia a cubetti piccoli.
Si disossano le cosce di pollo. 
Si scalda l’olio e si fanno soffriggere aglio e cipolla e poi si aggiunge la carne di pollo e tutto ciò che necessita di una cottura più prolungata, come i calamari. Quindi si aggiungono i piselli e il peperone, le cozze e si bagna col brodo. 
Si aromatizza con il peperoncino e lo zafferano, si regola di sale e si aggiunge la passata di pomodoro.
Mescolate con cura e lasciare cuocere per almeno un quarto d’ora. (i piselli freschi hanno bisogno di più tempo, quelli surgelati meno)
A questo punto si distribuisce il riso su tutta la padella e si lascia cuocere per una ventina di minuti a fuoco medio, quindi si mescola con cura e si abbassa la fiamma.
Da questo punto in poi il riso non va più toccato, ma la cottura prosegue per altri dieci minuti.
Quando tutto il liquido si sarà asciugato, la paella sarà pronta. 

 

7 Comments

  1. troppo buona!!mette l’acquolina solo a guardare!baci!

  2. complimenti per la ricetta! Da provare subito!
    Visita il mio blog:
    Mennula.blogspot.com

  3. E’ una bellissima ricetta sai che l’ho preparata una sola volta con una ricetta di sale e pepe ….mi hai fatto venir voglia di riprovare la paella bacioni

  4. Anche io l’adoro con il mix pesce e pollo! Anzi devo proporre al maritino la serata paella :-)

  5. ciao Alessia ! complimenti per la paella ! Mi sembra un piatto per niente semplice… ma il risultato finale è decisamente invitante !!! Ciao e un abbraccione !

  6. …la paella mi fa morire!!! Buona buona…E’ vero, ognuno la fa come vuole, io l’ho mangiata in Francia preparata da una ragazza spagnola… :) ))

  7. Gran bella ricetta, l’ho scritta spero che mia mamma la faccia al piu presto eheh.

    Bello anche il Blog, complimenti, spero che anche il mio diventi così. A presto

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>